Presentazione, obiettivi formativi, sbocchi occupazionali

[a.a. 2019-2020 | per altri anni accademici consultare questo link]

 

Il Corso di Laurea Magistrale in Letterature e Culture Comparate è di durata biennale.

Il Corso prevede l’acquisizione di 120 CFU e al termine permette di conseguire il titolo di Laurea magistrale in Letterature e culture comparate (classe LM-37 - Lingue e Letterature Moderne Europee e Americane).

Il Corso è organizzato in tre curricula:

  1. Occidente-Oriente
  2. Europeo
  3. Europeo-Italianistico.

Il Corso di Laurea Magistrale in Letterature e Culture Comparate mira a formare laureati dotati di conoscenze, capacità di comprensione e abilità di livello avanzato in relazione alle lingue, alle letterature e alle culture di diverse regioni del mondo.

OBIETTIVI FORMATIVI 

Il Corso di Laurea magistrale in Letterature e Culture Comparate propone una formazione in un’ottica internazionale, ben radicata in un contesto europeo e mondiale, e programmaticamente aperta alla comparazione e al dialogo tra culture, mirata a formare esperti dotati di competenze avanzate sulle lingue, le letterature e le culture di diverse aree del mondo. Il Corso permette di costruire piani di studio articolati in funzione delle diverse aree culturali cui sono indirizzati i singoli progetti formativi, ma accomunati da una concezione unitaria e da una forte base metodologica comune. La sua peculiarità, rispetto ad altri Corsi di lingue e letterature straniere tanto dell’Ateneo quanto del territorio campano e nazionale, è infatti quella di prevedere non soltanto la formazione avanzata sulle lingue e le letterature, ma anche la possibilità di approfondire tutto il patrimonio culturale (storia, arte, filologia, filosofia, geografia, storia religiosa, etc.), integrandolo con l’approccio agli aspetti politico-istituzionali e socio-economici dei paesi di cui tali lingue e letterature sono espressione. A questa cura per una formazione a tutto tondo, resa possibile dalle peculiari risorse dell’Orientale, si salda poi la costante accentuazione degli aspetti teorici e metodologici della comparazione letteraria, e più in generale dello spessore storico del dialogo e dello scambio tra culture europee ed extraeuropee. Questo approccio costituisce la base metodologica e concettuale comune a tutti i percorsi della Laurea magistrale in Letterature e culture comparate.
Per realizzare tali obiettivi gli iscritti alla Laurea magistrale in Letterature e Culture Comparate dovranno:
perfezionare a livello avanzato la competenza scritta e orale in almeno una lingua europea ed, eventualmente, in una seconda lingua dell’area europea, oppure dell’Asia, o dell’Africa, anche in relazione a differenti tipologie testuali e comunicative;

  • ? perfezionare a livello avanzato la conoscenza della letteratura e della cultura relative alla lingua o alle lingue di studio nelle varie forme di espressione (storica, artistica, filologica, filosofica, etc.);
  • ? approfondire la conoscenza della letteratura italiana e la comprensione dei fenomeni letterari relativi all’italiano anche in quanto strumento di confronto e dialogo con le altre culture;
  • ? acquisire una sicura padronanza degli strumenti teorico-metodologici per l’analisi, la comparazione e la valutazione critica dei testi;
  • ? acquisire la capacità, qualora non già acquisita nel percorso formativo precedente, di utilizzare i principali strumenti informatici, anche mediante laboratori, certificazioni di competenze (p. es. ECDL), o altre attività formative;
  • ? potenziare la capacità di comprendere e valutare criticamente i fenomeni storico-culturali di interrelazione tra popoli e culture; 
  • ? potenziare la capacità di applicare le conoscenze acquisite ad ambiti linguistici e socio-culturali complessi, favorendo il confronto e il dialogo interculturale;
  • ? sviluppare la capacità di studio autonomo applicando le conoscenze e competenze acquisite all’elaborazione di idee originali, consentendo l’eventuale prosecuzione del percorso formativo in contesti di ricerca.

Per l’accesso al Corso sono previsti un voto di laurea minimo di 105/110, requisiti disciplinari (un minimo di crediti nelle lingue e letterature di studio o in discipline culturali) e test scritti di verifica delle competenze iniziali.

 

SBOCCHI OCCUPAZIONALI 

Traduttori di testi ad elevato contenuto culturale

funzione in un contesto di lavoro:
Traduzione e redazione in e da lingue straniere di testi letterari, giornalistici o comunque ad elevato spessore culturale 

competenze associate alla funzione:
Elevate competenze, in particolare a livello scritto, nella o nelle lingue di studio; conoscenza a livello elevato della letteratura e cultura dei relativi paesi; elevate competenze nella redazione di testi culturalmente complessi in lingua straniera; consapevolezza della complessità della comunicazione linguistica e letteraria in tutte le sue implicazioni storiche e sociali

sbocchi occupazionali:
Editoria, giornalismo, media; istituzioni culturali e di formazione nazionali e internazionali; enti pubblici e privati con finalità di carattere artistico-culturale; aziende ed imprese, specialmente operanti nel turismo e nella organizzazione e produzione della cultura.

Mediatori in contesti multiculturali

funzione in un contesto di lavoro:
Intermediazione linguistica e culturale in e da lingue straniere in contesti culturalmente e socialmente complessi.

competenze associate alla funzione:
Elevate competenze comunicative, a livello orale e scritto, nella o nelle lingue di studio; conoscenza a livello elevato della cultura dei relativi paesi; consapevolezza sociale e storica della complessità e delle implicazioni di lunga durata nei rapporti fra le culture

sbocchi occupazionali:
Ambasciate e altre rappresentanze diplomatiche, agenzie di cooperazione internazionale, istituzioni socioculturali straniere in Italia o italiane all’estero; enti pubblici come tribunali, prefetture; organizzazioni di volontariato ed assistenza; enti, agenzie ed altri organismi internazionali di natura politica, economica e sociale.

Esperti e consulenti in lingue, letterature e culture straniere

funzione in un contesto di lavoro:
Consulenza specialistica sulla lingua, letteratura e cultura di paesi esteri; redazione e revisione critica di testi ad elevato spessore culturale; istruzione e formazione relativamente agli ambiti di studio; organizzazione e produzione di eventi culturali.

competenze associate alla funzione:
Elevate competenze comunicative orali e scritte nella o nelle lingue di studio; competenza a livello elevato nella letteratura e cultura dei relativi paesi; elevate competenze nella redazione di testi culturalmente complessi in lingua italiana e in lingua straniera.

sbocchi occupazionali:
Editoria, giornalismo, media; enti pubblici e privati di istruzione e formazione; istituzioni culturali italiane ed internazionali; scuole, università, istituti di ricerca; aziende operanti nel settore del turismo culturale e nel commercio con l’estero; organizzazioni aventi finalità di carattere artistico-culturale o didattico-formativo.

Specialisti di lingua, letteratura e cultura italiane

funzione in un contesto di lavoro:
Consulenza specialistica sulla lingua, letteratura e cultura italiane; redazione e revisione critica di testi ad elevato spessore culturale; istruzione e formazione nell’ambito della lingua, letteratura e cultura italiane; ricerche bibliografiche; organizzazione e produzione di eventi culturali (relativamente agli ambiti di studio).

competenze associate alla funzione:
Elevate competenze comunicative orali e scritte nella lingua italiana e in una lingua straniera; competenza a livello elevato nella letteratura e cultura dei relativi paesi; elevate competenze nella redazione di testi intellettualmente e culturalmente complessi in lingua italiana e in lingua straniera.

sbocchi occupazionali:
Enti pubblici e privati di istruzione e formazione in Italia e all’estero; Istituzioni culturali italiane operanti all’estero; editoria, giornalismo, media a livello nazionale e internazionale; aziende operanti nell’organizzazione e produzione della cultura e nel turismo culturale; enti di studio e di ricerca.

Insegnanti nei vari livelli scolastici

funzione in un contesto di lavoro:
Elevate competenze nella o nelle lingue di studio; conoscenza approfondita del patrimonio letterario e culturale dei relativi paesi; capacità di analisi critica nell?ambito delle discipline linguistiche, letterarie e culturali; consapevolezza delle relazioni storiche tra culture.

competenze associate alla funzione:
Insegnamento ed istruzione nell’ambito delle discipline linguistiche e letterarie studiate. Il percorso fornisce le competenze generali disciplinari per l’insegnamento, ma non prepara direttamente alla professione di insegnante in quanto, in base alla attuale normativa, per accedere ai concorsi per l’inserimento nei ruoli scolastici occorre seguire ulteriori e specifici percorsi formativi.

sbocchi occupazionali:
Scuole ed enti di istruzione e formazione sia pubblici che privati; scuole ed enti culturali italiani all’estero.

Ricercatori in Università ed Enti di ricerca

funzione in un contesto di lavoro:
Attività di ricerca nei settori delle discipline linguistiche, letterarie e culturali oggetto di studio

competenze associate alla funzione:
Elevate competenze nella o nelle lingue di studio e nella letteratura e cultura dei relativi paesi; capacità critiche e di ricerca a livello avanzato nell?ambito delle discipline linguistiche, letterarie e culturali oggetto di studio; elevate competenze nella redazione di testi culturalmente complessi in lingua italiana e in lingua straniera; capacità di redazione, organizzazione e gestione di programmi di ricerca.

sbocchi occupazionali:
Università italiane e straniere; Enti di ricerca pubblici e privati in Italia e all’estero; Istituzioni culturali e organizzazioni a carattere sociale o socioculturale con interessi di ricerca.

Specialisti nelle relazioni internazionali delle aziende

funzione in un contesto di lavoro:
Attività di gestione delle relazioni con e tra aziende, enti ed altri organismi in ambito internazionale.

competenze associate alla funzione:
Elevate competenze comunicative, a livello scritto e orale, nella o nelle lingue di studio; conoscenza a livello elevato della cultura dei relativi paesi e delle relazioni storiche e sociali ad essi connesse; consapevolezza della complessità della comunicazione linguistica in tutte le sue implicazioni sociali ed economiche.

sbocchi occupazionali:
Aziende e imprese dei settori del commercio e dell’industria; agenzie e aziende di servizi; enti della pubblica amministrazione; altre organizzazioni internazionali.