News e storie

News

Ci ha lasciati il prof. Giovanni Cerri

Pubblicato il 30/08/2021 scaduto

E’ scomparso qualche giorno fa, circondato dall’affetto dei suoi familiari nella sua casa di Roma, Giovanni Cerri, che è stato professore ordinario di Letteratura greca presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” per oltre un quarto di secolo (1980-2006), Direttore del Dipartimento di studi classici e del Mediterraneo antico e Preside della Facoltà, prima del suo trasferimento all’Università degli Studi di Roma Tre, dove ha insegnato per qualche anno prima del suo pensionamento.

Sul ruolo che gli studi dell’antichità classica dovevano ricoprire all’interno dell’Orientale, Giovanni Cerri ha sempre condiviso l’idea della loro centralità nella ricostruzione dei rapporti tra Mediterraneo occidentale, Mediterraneo orientale e Asia occidentale in epoca antica; con questi stessi fini programmatici e in quegli stessi anni erano giunti all’Orientale di Napoli numerosi studiosi formatisi alla scuola di Santo Mazzarino e Giovanni Pugliese Carratelli, che a questa prospettiva degli studi classici avevano pionieristicamente lavorato nella generazione precedente.

La sua vasta produzione come storico della letteratura, della cultura e della filosofia greca include una serie di argomenti che esulano dalla storia letteraria intesa in senso tradizionale, e mirano a creare collegamenti interdisciplinari con le scienze e discipline ausiliarie che dagli anni Ottanta iniziarono a divenire strumenti abituali per i classicisti più avanzati dal punto di vista metodologico (Il linguaggio politico nel Prometeo di Eschilo. Saggio di semantica, Roma 1975; Legislazione orale e tragedia greca. Studi sull’Antigone di Sofocle e sulle Supplici di Euripide, Napoli 1979; Storia e biografia nel pensiero antico, Roma-Bari 1983 [in collaborazione con B. Gentili]; Platone sociologo della comunicazione, Milano 1991 [seconda edizione: Lecce 1996; terza edizione: La poetica di Platone: una teoria della comunicazione, Lecce 2007]; Parmenide di Elea, Poema sulla natura, Introduzione, testo, traduzione e note, Milano 1999; La letteratura di Roma arcaica e l’ellenismo (in collaborazione con B. Gentili e S. Monda), Torino 2005; Dante e Omero. Il volto di Medusa, Lecce 2007).


Clicca per ingrandire l'immagine